lunedì 2 febbraio 2009

Marianne Faithfull


Seguo sempre la musica nuova che esce. Tutti i mesi compro XL e mi leggo le recensioni di tutti i "dischi" di nuova pubblicazione. Recensioni scritte da bravi giornalisti musicali, molti dei quali li seguo sin da quando pubblicavano le stesse recensioni su Audio Review venti e più anni fà. Sento quindi un sacco di musica e di novità, anche se finisco quasi sempre per sfondare il mio ipod "da corsa" con i vecchi rockettari di una volta, ma ogni tanto mi fisso con qualcosa di nuovo. L'ultimo disco "Easy Come, Easy Go", di Marianne Faithfull alterna pezzi lenti e poetici ad alcuni ritmici e trascinanti. In questo periodo mi sono fissato con il video di questo pezzo " Hold on, Hold on". Le note del basso all'inizio, l'attacco di batteria, la chitarra di Sean Lennon (oddio sembra il padre!!) e i violini impazziti alla fine nonche quella voce roca mi fanno impazzire.



5 commenti:

Karim ha detto...

Voce molto particolare, inaspettata in quest'era... Ma perché Sean si traveste da John? Non ha una sua personalità il ragazzo? Oppure John non è mai stato ucciso e ritorna travestito da suo figlio?

Daniele ha detto...

Grazie del consiglio, non la conosco ma mi hai incuriosito…

Michele ha detto...

La signora è sempre stata affascinante.

Frate_tack ha detto...

Bellissima Ste, comunque è normale che nell'ipod ci siano i vecchi rockettari, danno ritmo per la corsa :-)

Gianluca Rigon ha detto...

Gran canzone, senza dubbio.Di qualità. Ciao e buone corse !