venerdì 6 febbraio 2009

La linea rossa

Qualcosa bisogna cambiare ogni tanto. Domenica scorsa a Civitavecchia, parlando con un mio vecchio amico che ora ha una palestra a Piazza Bologna, mentre aspettavamo i figli in regata in mezzo al mare, abbiamo cominciato a discutere sui vari metodi di allenamento per gli sport di resistenza. Lì ho preso una decisione che rimandavo da tempo. Passo al cardiofrequenzimetro. O meglio abbandono il mio vecchio e fidato forerunner 205 e compro un 305. Integro anche il metedo con il quale ho imparato ad allenarmi studiato sul libro di Orlando Pizzolato e basato più che altro sulle medie a km. Ieri ho fatto un test Conconi su tapis roulant e la settimana avrò un responso più obiettivo sulla mia soglia e comincerò ad associare ai vari CL, CM, Lungo, Sprint etc anche dei bpm di riferimento. Naturalmente il forerunner 305 l'ho già comprato, oggi al negozio di Calcaterra, e staserà l'ho testato con un bel 12 x 200 mt rec. 60sec (+ o- 200 mt). La linea rossa del titolo è quella che compare in basso del grafico sopra e che indica i battiti durante l'allenamento.
L'altro cambiamento riguarda un allargamento ufficiale del mio blog alla musica, da sempre una mia passione, in questo momento la mia terza passione. Seconda la corsa. Prima........ che ve lo dico a fà! Perciò ho deciso che ogni post, da oggi in poi, finirà con un video della musica che mi piace. (purtroppo la qualità audio è sempre scarsa).
In tutte queste decisioni di cambiamento si intravede, sempre più in modo evidente, una vena di pazzia che avanza. Per questo stasera il clip è di un gruppo di sballati veri che fanno una musica definita indie-rock ma che è un misto di cose vecchie e casino nuovo.
Il gruppo è quello degli "Of Montreal" con un pezzo del loro ultimo cd Skelatal Lamping.

8 commenti:

Marco Bucci ha detto...

Bella svolta Ste'..basta che migliori..!!

P.S. ma dove li trovi sti grppi musicali ?! Abbiamo la stessa eta' ed io invece mi son fermato ai classici Jetrho Tull, King Crimson, Santana, Genesis, Yes...?!

GIAN CARLO ha detto...

Ahhhiii ti stai prendendo troppo sul serio....ma fai bene...basta che ti diverti.... a domenica

Danirunner ha detto...

Se hai deciso in questo modo vuol dire che ormai ti andava troppo stretto il metodo di prima e vuoi vederci più chiaro! Giusto così!

Anonimo ha detto...

Ciao Ste,

sono proprio contento di questo cambio di allenamento: ho letto il responso dei 12x200 m e lo trovo buono. Il bello è che così variamo molto e l'allenamento diventa piu' divertente e tosto. Si dovrebbe migliorare proseguendo così.
Ottimo anche controllare la FC, con po' di tempo vediamo così effettivamente i ritmi per CL, CM, CV
In bocca al lupo per domani
Roberto

Alvin ha detto...

De mejo non potevi prendere, ce l'ho da 10 mesi....se non ce l'ho quando esco a correre...me ne sto a casa :) sò malato...scaricati Sport tracks e scoprirai un nuovo mondo!!!

Furio ha detto...

Ho anche io il 205 (prima avevo un polar Rs400), ogni tanto un piccolo pensiero vi fa visita: se avessi ancora il cardio potrei di tanto in tanto controllare le pulsazioni.
Però non riesco a correre sempre con la fascia toracica, ma da troppa noia.

Per curiosità dov'è che abbandoni incustodito il tuo 205? :-D
Ciao

Stefano ha detto...

@ Marco - Giancarlo
noi ci siamo visti oggi a Fiumicino e aggiornati.

@ Danirunner
cambiare dà nuovi stimoli. Almeno ci provo :-)

@Roberto
Si questo tipo di allenamento è divertente ma oggi avevo le gambe di cemento.

@ Alvin
si mi piace il 305. Ora sto provando a capirci qualcosa su sport track anche se non riesco ad abbandonare il Garmin Training Center

@ Furio
la fascia da un pò fastidio è vero ma ora sull'onda dell'entusiasmo la sopporto.

Il 205 ha quasi due anni, non so quanta vita abbia ancora visto che la batteria non si cambia. Per ora me lo tengo. C'ho fatto troppi km e poi è abbituato ai miei ritmi, tu lo spaccheresti alla tua velocità.

Anonimo ha detto...

3)corsa
2)musica
1)???????

non puoi lasciarci cosi'.....