venerdì 16 gennaio 2009

Le Scarpe

Quando si parla di scarpe da running succede sempre un casino. Nelle risposte che ho avuto al post precedente ho notato che in fondo una regola per la scelta delle marche (non del tipo..A1, A2 etc, quello lo sappiamo) non c'è o almeno io non la conosco. Nel post precedente scrivevo del passaggio delle scarpe d'allenamento dalle Mizuno wave rider 11 alle Nike vomero 3.
Le vomero per me vanno bene. Danno quella sensazione di morbidoso che forse fa andare più piano ma io le trovo belle protettive. Tutti mi dicono che durano poco ma devo dire che le altre vomero mi hanno dato sensazioni di fastidio quando ormai avevo raggiunto i 1000 km mentre le Rider 11 che ho smesso ora ne hanno fatti neanche 600 e le ultime uscite mi hanno lasciato dolori forti alla schiena. Io uso la schiena come indicatore anche se ho il sospetto che intervenga anche qualche altro fattore: quando ricomincio dopo una pausa mi piace pure ricomprare le scarpe nuove per iniziare una nuova avventura verso un'altro obiettivo. Per quanto riguarda le marche che citava Marco ( Asics, Adidas e New Balance) io non le conosco proprio, nel senso che non le ho mai provate. Perchè Marco hai quest'idea così precisa? Qualcuno ha delle valutazioni oggettive??

9 commenti:

GIAN CARLO ha detto...

Per me parliamo di 2 scarpe simili e al top della produzione.
Il nostro fisico e la nostra testa (dopo aver speso 100 euro) si adatta meglio a una piuttosto che a un'altra situazione.
Poi è possibile che per postura generata una ti risulti veramente "migliore" dell'altra, ma è soggettivo...sei troppo intelligente per pensare che possa esistere un'oggetività

Frate_tack ha detto...

Io ho provato mizuno adidas soucony e devo dire che sudo sempre quando corro :-)

Marco Bucci ha detto...

Esperienza caro Stefano....
Dopo aver provato appunto e riprovato sia per gara che per allenamento sono giunto a queste conclusioni...
Con l'Adidas ormai fuori gioco e non implementata, resto dell'idea che Asics e New Balance siano le scarpe che conservano piu' a lungo le caratteristiche per cui sono nate...
Si le Mizuno e le Nike sono altrettanto funzionali e forse un tantino superiori a si "scaricano2 prima delle altre...
Ultimamente ho constato che le Brooks modello Glycerine sono ottime e durano molto, ma conosco solo quel modello.
Le altre marche... mi ricordo di un paio di Saucony da gara, che dopo un paio di lunghi ed una maratona, nella gara successiva, mi sono ritrovato "a terra", vita di due mesi e neanche 100 km !! Non mi fregate mai piu' !!
Come detto ho provato anche Nike e Mizuno, ma le comprerei solo per le gare... Sappiamo bene tutti che invece le piu' importanti sono loro, quelle da allenamento, quelle che calziamo tutti i giorni, che ci accompagnano nelle fatiche piu' dure, che non ci devono tradire mai, e che quando sono giunte alla fine della loro storia, di dispiace pure privartene, nel pensiero che le prossime non siano affidabili come quelle di cui ti stai disfacendo....

Dani ha detto...

Credo che sia un argomento, quello delle scarpe, con molte varianti e molto soggettivo! Ci sono molte marche e miriadi di modelli! solo i km e l'esperienza personale potranno soddisfare i nostri dubbi!!! ognuno potrebbe dire di tutto su questo problema, ma ogni caso singolo ha una sua storia!

Anonimo ha detto...

Ciao Stefano,

oggi ho fatto un allenamento buono: 50 minuti a 4'30'' e poi ho incontrato un mio amico, Amedeo, e con lui ho continuato con 4,500km a 4'05''. Si sente nelle gambe la fatica dei percorsi che facciamo (infatti Amedeo si è accorto subito che vengo da un periodo di carico). Continuiamo così che va bene. In bocca al lupo per domani.
Per le scarpe non sono il più adatto visto che compro le meno costose e una vale l'altra (trent'anni fa come facevano, con le Mecap?), comunque concordo con Marco Bucci limitatamente alla mia esperienza perché ho notato che le asics mantengono di più le carattestiche rispetto alle mizuno: comprate nello stesso giorno, entrambe A3, ed utilizzate in modo alternato, le mizuno praticamente è come se non le avessi ai piedi, non ammortizzano più; le asics tengono ancora.
Ho comprato delle adidas adesso e mi sembrano buone.
SE trovo le vomero a 5 o 6 max 8 euro le voglio comprare per vedere questo effetto materasso tra le buche di Roma.
Paola con le Pegasus si trova benissimo ma è l'unico modello che le va bene.
Ho usato le saucony varie volte ma almeno i modelli che ho usato mi sembrano una ca..ta.
A domani
Roberto

Anonimo ha detto...

hai mai provato a correre con le pantofole? (p.s. un altro non si scrive con l'apostrofo!!!)

Anonimo di passaggio

Stefano ha detto...

@ Anonimo
mi fa sempre piacere rivere consigli e correzioni. baci.

Michele ha detto...

Difficile l'argomento, troppo differenti le impressioni. Io ho cominciato con Mizuno, poi una parentesi di 100 km con Nike che si sono rotte e quindi rispedite al mittente con rimborso, poi Asics che devo dire mi sono piaciute. Ho corso a FI con Saucony e forse ma forse le trovo anche se di poco meglio delle asics, intendo dire a parità di ammortizzazione le saucony sembrano più reattive. Devi cambiare 2 o 3 marche per farti un'idea.

Anonimo ha detto...

Stefano, in bocca al lupo per domani, il prossimo anno la facciamo anche noi (speriamo).
Ciao. Paola