martedì 6 gennaio 2009

La Corsa della Befana

Gara della Befana. Devo controllare ma penso che sia addirittura la quarta volta che faccio questa gara. Praticamente da quando ho iniziato a correre. Sempre ben organizzata e con quel bellessimo pezzo finale nel Parco dell'Acquedotto.
Lunedì, poche ore prima che scadessero i tempi d'iscrizione alla gara ho convinto anche i miei vicini Paola e Roberto a partecipare. Evento storico. Prima gara a Roma dopo un anno di lavoro ai fianchi, piano piano sono riuscito a convincere Roberto che forse gareggiare a Roma e quasi come farlo a Napoli. Certo lì ci sono i percorsi dove anni fa spadroneggiava e i vecchi amici ma anche papà e mamma e quindi ogni gara è buona per andarli a trovare.
Stamattina sono passato a prenderli e alle 8.00 in punto siamo partiti per la Tuscolana.
Arrivati e ritirati i pettorali ci facciamo un giretto di perlustrazione e Roberto nota il buon livello dell'organizzazione e si comincia a gasare. Purtroppo non incontro nessuno dei Blogtrotters ma ormai qualsiasi gara a Roma raccoglie talmente tanti partecipanti che se non decidiamo a scambiarci i numeri di cell. diventa difficile incrociarsi per caso. La partenza è in orario e con Roberto ci mettiamo nelle prime file. Il tempo di un In Bocca al Lupo e via, subito persi dal casino generale ma soprattutto seminati dallo scatto di Roberto che 100 metri dopo il via vedo 10 metri avanti. Io ho deciso di fare questa gara per riprendere con entusiasmo gli allenamenti, in vista della Roma Ostia e della Maratona di Roma, dopo un mese di dolce far niente - o quasi, 25 km a dicembre e 24 km in questi primi giorni di gennaio -, ma anche perchè l'avevo scritto sul blog e quindi mi sembrava un impegno da rispettare. Insomma non volevo trovare una scusa per evitare magari la brutta figura di un risultato negativo. Pensavo pure che in fondo è bene cominciare ad abituarsi all'idea che non potendo migliorare molto sui 10 km bisogna fare le gare pure per divertirsi e lasciar perdere il pb. Quindi nessuna aspettativa, mente sgombra e un bel allenamento davanti. La realtà è che di running parlando sono ancora un pischello, nel senso di inesperienza a gestire le velocità di corsa per cui il primo km l'ho passato a 3'44". Tiro il freno a mano e rallento ma prima del secondo km alzo la testa e vedo Marco. Meno male, non ci eravamo incontrati prima della partenza ma nei post precedenti ci eravamo ripromessi di correrla insieme come allenamento. Subito mi propone di fare un lavoro di variazioni 1 km veloce e 1 km di recupero. Io rispondo che sono pronto a seguirlo ma che lui si sentisse libero di sganciarmi quando volesse. Devo dire che Marco ha sacrificato la sua corsa per starmi vicino ma è stato un vero prof. Io lo seguivo abbastanza anche se almeno un paio di volte ha rellantato per farsi raggiungere ma a me questa gara non l'ha fatta pesare per niente. Mi ha tenuto sempre distratto dalla fatica, correvamo e parlavamo. A pochi metri dal traguardo vedo Giampiero con la macchina fotografica, IN PIEDI, che urla e saluta gli amici. E meno male che era preoccupato per l'operazione. Sti runners c'hanno 'na marcia in più. Sono stato proprio contento di vederlo lì. Alla fine sono arrivato al traguardo prima del previsto ma talmente spremuto che ho pure dimenticato di fermare il cronometro all'arrivo. Questo giustifica il tempo segnato nella tabella sopra dal garmin. In realtà il mio tempo netto è stato di 40'59". Molto inferiore alle mie aspettative di oggi ma molto superiore a quelle di Marco. Dopo qualche minuto ho ritrovato Roberto che zitto zitto si è fermato a 39'30" e Paola, reduce da un lungo periodo di riposo forzato, con un bel 45'31", 5 di categoria e 25 assoluta tra le girls.
Dimenticavo............Mentre riprendevamo fiato con Marco dopo il traguardo il discorso è andato sugli infortuni e mi ha fatto vedere come sono ridotte le sue ginocchia. Una serie di sbreghi uno più lungo dell'altro. Ma come c...o fa a correre non lo so.......è tutto il pomeriggio che me lo chiedo. E io mi stavo a lamentà per un doloretto.

13 commenti:

kaiale ha detto...

oooiii
ma eravate tutti li...
infatti questa mattina non si vedeva un podista in giro

alessio

Karim ha detto...

41' senza allenamento e senza troppo impegno... forse devo scegliere un altro sport tipo scacchi o bowling... Complimenti per la corsa!

Anonimo ha detto...

La prima gara a Roma ci è piaciuta moltissimo, ottima organizzazione, compreso l'autista: ne faremo molte altre.
A domani per l'allenamento (previsti temporali dopo le 16)
Grazie per la bella giornata

Paola e Roberto

uscuru ha detto...

buona prova zzi'!!!
adesso devi comincia' a smalti' i panettoni.
io la penso cosi'.... potevate fa' 2000cl+ 3000 rl+ 1000 cl+3000rl + 1000 def. (mo faccio ncazza' marco!)
ciao!

GIAN CARLO ha detto...

Mi piace che ti senti un pischello ! Con tutto che sei alla quarta Befana !
Io ne ho fatte....
almeno 10 :-)
A Miguel blogpoint serio.
Hai fatto bene a seguire Marco.

Marco Bucci ha detto...

Ehila' Stefano... visto che putiferio abbiamo scatenato....?!?

Dai e' stato un piacere... confessalo... e mo' ce se mette pure Orlando, che in fondo in fondo c'avrebbe pure ragione...
Vabbe'..la prossima se la famo tipo come dice lui dai...
X le ginocchia... dopo un po' non ci fai piu' caso... ti immagini che sono quelle di un'altro e chiudi il rubinetto del dolore, che e' sempre piu' debole di quello del piacere di correre...!!

Ciao un abbraccione

Stefano ha detto...

@ Kaiale
Sono andato sul tuo blog....ma tu sei fortissimo.

@ Karim
Ma che dici! Tu sei un treno, ti alleni sempre tanto e con costanza vedrai che i risultati arriveranno tranquillamente.
Io godo del fatto di essere leggero e quindi più facile da "trasportare" ma magari avessio io il fisico tuo. Dalla foto sembri bello altino.

@Paola e Roberto
Finalmente ce 'labbiamo fatta a fare una gara insieme. Ora mi dispiace per Roberto, ma sono sicuro che Paola, dopo questa bella prova (é entrata pure in premiazione), lo costringerà a fare tutte le gare a Roma.
Per il servizio navetta sono a disposizione. Basta chiamare la sera prima della gara.

@ Orlando
Il fatto è che Marco voleva fare un lavoro più tosto cioè serie di 2 forti e 1 di recupero, ma io non ero in grado per cui si è adattato alle mie possibilità.
Comunque Marco si vede che è stato un insegnante di sport. C'ha metodo e passione.

@ Giancarlo
Pischello intendo nel senso di non riusciure ancora a correre esattamente come vorrei ma alla fine mi faccio ancora trasportare dalle situazioni di gara.
Certo tu e ora anche Marco mi avete dato una bella opportunità di imparare qualcosa

@ Marco
Che dire, si abbiamo fatto un bel casino. Ma io mi sono divertito molto. La prossima volta spero di essere più allenato e proviamo a scendere sotto il mio pb (39'16"). Sono sicuro che insieme sarà una passeggiata ( me lo auguro)

Michele ha detto...

Quanti siete a roma, mi sembra un'ottimo tempo per uno che si è allenato così poco

giampiero ha detto...

Che bella sorpresa vederti all'arrivo, sapevo di Marco e Giancarlo ma nn di te!! e ke piacere per me vederti arrivare assieme a Marco, belle amicizie che testimoniano che tutto quello che facciamo è fatto per l'amicizia e lo stare bene.
A presto old boy!!
ps..ti ho mandato la foto..

uscuru ha detto...

dato ke me dai spago...
volevo intendere quali saranno i miei lavori.
2000-3000-5000, tutti a 4'00 con il rec attivo a 3'50".
e il medio cominciando (come ho fatto ieri,ritmo maratona , fino ad arrivare intorno ai 25km.
poi solo 2 lunghissimi(30-34km) a 4,45".
sto cercando d'inserire il tutto in 10 sett,lasciando l'ultima di scarico.

Stefano ha detto...

fico. quando c'hai la tabella mi farebbe piacere vederla. Ma il ritmo maratona per te quanto dovrebbe essere??? 4'00???

uscuru ha detto...

no!
se po' parti' con un ipotetico 4'10"
poi si vedra', comunque
a 4 sett dalla mara l'ultimo lungo de 34km e la sett dopo il medio 25-26km, e' il medio ke faro' a ritmo gara.
vabbe', tra domani e dopo domani te faccio sape', intanto stasera comincio 3x2000+1000

Stefano ha detto...

@ Orlando
Anche io ho iniziato a fare un po di variazioni.
Adesso scrivo un post.
Per il ritmo mara pure io aspetto a decidere.