martedì 13 ottobre 2009

Carpi 2009

A un paio di giorni di distanza dalla gara riesco finalmente a guardare le cose con più tranquillità.
L’analisi fatta a caldo è comunque quella giusta. I lunghi e i lunghissimi li ho fatti troppo lenti e con qualche pausa di troppo.
Certo faceva molto caldo quest’estate e bisognava fermarsi spesso per bere. Insomma quando ho corso sopra i 16/18 km sono sempre andato ad andature sopra i 4’40”. Poca esperienza al ritmo maratona per tanti km.
Ne riparlerò con Luciano,” The Coach” perché quando sarà, sicuramente bisognerà riprogrammare la qualità sui lunghi. Ogni fisico reagisce in modo diverso e il mio, evidentemente, non ha avuto la capacità di trasformare il lavoro fatto in modo sufficiente da affrontare la maratona con gli obiettivi prefissati.
La tabella del Garmin è devastante! Non lascia adito a dubbi.

Ma adesso basta di menarla.
Proprio la mattina di domenica mentre ero sull'autobus che da Carpi portava alla paretenza a Maranello ho ripensato al mio modo troppo serio di affrontare la questione.
Vicino a me c'era un gruppo di romagnoli, maschi e femmine, che si schiattavano dalle risate commentando le loro gare e i loro pb da 4 ore 4ore e mezza, e lì tutto serio e solo e forse anche un pò preoccupato. Ad un certo punto ho pensato: " Basta, mi so rotto. Ma mica è un lavoro! E che cazzo!" Sicuramente continuerò ad allenarmi con un programma. E' più divertente, per me, che correre seguendo il metodo Katzen. Però cercherò di fare solo gare con gli amici e qualcuna pure solo per divertimento senza nessuna ossessione per il risultato.
Carpi è stata una palla come posto e come gara. Sicuramente è una maratona in fase discendente. Non si può dire che fosse organizzata male ma tutto era ridotto all'indispensabile. Per furtuna è stata una giornata di sole, ma il percorso, come del resto mi era già stato detto da molti, è palloso e solitario. I partecipanti sono stati penso sotto il migliaio e molti poco competitivi, tanto che con il mio passo, non certo stratosferico, ho corso gran parte della seconda metà completamente da solo, con almeno 10 mt di spazio avanti e dietro. Il pubblico praticamente c'è a Modena e all'arrivo.
Sapevo tutto me la sono voluta!
Il programma era di farla addirittura in progressione, primi 10 a 4'30", 4'25" fino ai 30 km e poi a 4'20" fino al traguardo. Ho sforato sulla mezza di poco più di 1 ' di anticipo, quindi penso di esser riuscito a controllare il ritmo gara nella parte iniziale.
Poi però, dal 30° in poi, ho cambiato passo al contrario, km dopo km ho iniziato a perdere terreno esattamente come nelle 3 maratone precedenti.
Più ci penso e più mi sembra impossibile di aver finito 4 maratone in un intervallo di 49 secondi tra la + veloce e la + lenta. Cazzo ma quante volte devo fare la stessa cosa per fare esperienza.

Come diceva il vecchio Bob
One Love, One Heart
Let's get together and feel all right

7 commenti:

Marco Bucci ha detto...

Siccome siamo amici ti dico che e' piu' impietosa al''inizio che alla fine...!!
Avevi detto 4.30 ed invece ad eccezzione di qualche km se andato sempre sotto...!!!
Senza lunghi come quello che facemmo insieme, ricordi, in cui vai sempre a scendere, non avevi i presupposti per poter fare cio' che hai fatto.
Sono convnto che se ti fossi messo a 4.30 preciso cio' che hai incontrato dal 35° magari ti succedeva al 40° ed era tutta un'altra camminata.
Poi, sempre perche' uno e' amico, non puoi scegliere Carpi ad Ottobre : ti e' toccato lavorare come un negro tutta l'estate e poi affrontare l'impresa solo come un cane...
Dovevi riprovare a Firenze o al massimo a Venezia, via...
Ho sperato e ti ho augurato di farcela, ma l'istinto purtroppo mi diceva che era dura....
Poi quando ci vediamo ne parliamo e ti faccio una proposta indecente...

Ciao un abbraccione

Anonimo ha detto...

hai fatto malissimo a spararti quel 10000 a 7gg dalla maratona...
e lo hai detto anche tu che i lunghi li devi fare più svelti...
e magari qualche seduta in meno sui 200 e in più sui 7000...
luciano er califfo.

Anonimo ha detto...

Il tuo giudizio negativo sulla maratona di Carpi è dovuto soprattutto dal fatto che non sei riuscito a fare la gara che volevi. Sicuramente non è una grande maratona il pubblico è scarso (mi aspettavo anch'io qualcosa in più) ma l' organizzazione è buona e secondo me il percorso anche se noioso è adatto per provare a fare il PB. Percorso molto veloce e scorrevole. Domenica la difficoltà è stata il caldo soprattutto negli ultimi 10-15 km perchè siamo partiti con 18° e nella prima parte abbiamo corso spesso all'ombra.
Venezia per il finale con 14 ponti e Firenze con un percorso tortuoso pieno di cambi di direzione non sono maratone ideali per tentare il PB anche se hanno entrambe un percorso bellissimo.
Concordo con te sui lunghissimi che vanno affrontati con un ritmo di 8"-10" più lento del ritmo gara. Secondo te, per la maratona primaverile, sarebbe indicato fare una maratona come lunghissimo 6-7 (ad un ritmo di 10"-15" più lento e cercare poi di aumentare nel finale) settimane prima della maratona scelta per fare il tempo? E' una idea valida?(sicuramente in una competizione è più facile cercare di mantenere il ritmo alto per tanti Km rispetto a farlo in solitario sulle "proprie strade")
In Bocca al lupo per le tue prossime gare
Ciao
Miki

the yogi ha detto...

stavolta sto zitto e imparo! dite dite....

Marco Bucci ha detto...

E' vero che sia Venezia che Firenze non sono il top per un PB, ma Stefano voleva correrla in autunno e queste due ci stanno in questo periodo, che hanno quel qualcosa in piu' di pubblico e pacers, che a mio giudizio ti possono aiutare a fare meglio.
Alternativa possibile e' Livorno ma e' un doppio giro con anche li' cambi di direzione ed incognita del vento di mare.
Circa Carpi, e' vero il percorso e' adatto per il PB, ma tocca farsi il mazzo d'estate a 35° centigradi o nella migliore delle ipotesi alzarsi la mattina alle 5 per trovarne magari 22-25°... non l'ho mai vista bene...
Il prossimo tentativo : Roma o Padova, se in Italia....
Daje Stefano... ci sei a Civitavecchia ?

Stefano ha detto...

@ Marco , Califfo, Miki , The Yogi
Grazie delle Vs. riflessioni. Oggi ho anche parlato con Luciano " The Coach" e le considerazioni che voglio fare ai Vs. graditissimi intervenenti e al cazziatone di Luciano Meritano un Post.
Appena ho tempo lo scriverò. Grazie dell'aiuto.

Alvin ha detto...

Vai a Firenze, l'haigià fatta l'anno scorso o sbaglio? la conosci, sai ipunti brutti, qualche allenamento brillante e il Pb lo centri!
in bocca al lupo!