domenica 21 giugno 2009

Settimana dal 15/06 al 21/06

Mercoledì 17/6 - 8 x 1000 + 200


Allo stadio della Farnesina, con Roberto, cerco di fare il lavoro più difficile della settimana. Il programma prevedeva un 8 x 1000 a 4'05" con recupero di 200 mt in 1'10". E' andata bene. Niente di insormontabile se non trovare la voglia di partire per il primo giro.


Giovedì 18/6 - 40 min risc. + 10 x 100


Venerdì 19/06 - lento


Sabato 20/06 - Mezzamaratona notturna Roma


Il bello delle gare a Roma è che pur non avendo una squadra grazie ai Blogtrotters non si è mai soli. Arrivo come previsto all'appuntamento dei bloggers alle 10 e 15 e ritrovo Giancarlo Marco Yogi, finalmente Karim, Moro, Mathias e altri. Si chiacchera, si fanno i gruppetti per cercare di correre in compagnia. Ci si fa qualche foto. Yogi, fantastico, ha portato i cappellini. Purtroppo io avevo parcheggiato sulla Cristoforo Colombo, lontano dal luogo di appuntamento, e , non ho potuto prenderlo. Mi dispiace per me e per Yogi che li ha fatti fare e se l'è dovuto riportare indietro. ( Yogi, se ti va, mandami il cellulare su questo indirizzo email: Stefano.corsini3@tin.it , così ti chiamo e lo vengo a prendere... e scusami ancora). Avendo molta fiducia in me stesso ho dichiarato di far gruppo, in gara, con quei due marpioni di Giancarlo e Marco.
Alla partenza ci siamo messi fuori dal percorso e quando hanno aperto le gabbie siamo entrati in maniera poco ortodossa nelle primissime file. Alle 23.00 in punto hanno dato lo start e subito si è creato un gran casino per la massa che spingeva da dietro tanto che Marco ha dovuto saltare uno cadutogli davanti. Per fortuna dopo 500 mt si è creato lo spazio per correre in tranquillità. Il nostro gruppetto è partito con l'obiettivo di correre a 4'20" ma ben presto sono iniziate le difficoltà. A parte i 5 km della Race for the Cure era la mia prima gara dopo la Maratona di Roma a Marzo e la serata umida, una cattiva digestione dovuta a una cena consumata forse troppo vicino all'orario di partenza, i pochi km complessivi fatti dalla ripresa degli allenamenti, il buio, le cavallette......etc etc, penso di aver corso una delle mie gare più brutte che ricordi. Dal 6à km ho iniziato a rallentare rispetto a Giancarlo e Marco tanto che all'ottavo non riuscivo più a vederli. A quel punto mi è calata completamente la ...palpebra.......ed ho corricchiato riuscendo a fare il mio peggior split di sempre, prima parte alla media di 4'27", seconda in 4'45". Un massacro, mi superavano tutti da tutte le parti. Ho finito 5 min. dopo i miei amici in 1.37.02 in 377 posizione contro i piazzamenti sul 200° posto di Gianca e Marco. Per il cronometro è stata la mia peggior prestazione di sempre sulla mezza. Stamattina mi sono consolato un poco guardando la classifica che ha confermato il fatto che è stata dura per tutti. Il percorso a tratti era talmente buio che non sarei in grado di rifarlo alla luce del sole. Pezzi di Via di Tor Carbone e di Via Ardeatina completamente senza alcuna luce se non qualche macchina dell'organizzazione con i fari accesi, però nel complesso suggestivo. Ciò che mi rimarrà impresso di più era la puzza che sentivo nei 10 min prima della partenza ammassato insieme agli altri 3200 in canotta e sudati. Forse anche per questo le gare estive non sono il massimo.
La cosa buona è che è stato un buon allenamento e complessivamente ha portato a 72 i km corsi questa settimana.


5 commenti:

the yogi ha detto...

!!

GIAN CARLO ha detto...

Forse hai sbagliato qualcosa... sei ancora in digestione.

Marco Bucci ha detto...

Che e'... Che 'sta' affa'... come l'ultima vignetta d'a settimana enigmistica ?!?!?
Senza parole....

Ciao Ste'... alla prossima nun te stacca' !!!

the yogi ha detto...

in effetti a leggervi la tua sembra l'esperienza meno divertente, ma come hanno già detto almeno si era in buona compagnia: con quel tracciato bestiale credo il tempo valga 2'/3' in meno....
oh, il cappellino è sempre a tua disposizione, come ti ho scritto.... ;))

Karim ha detto...

Porca miseria, un calo notevole tra la prima e la seconda parte! Memore di qualche notturna passata dove ho avuto problemi di digestione, questa volta ho preferito spostare un pò il pranzo e saltare la cena. E' stata una decisione saggia!