martedì 28 luglio 2009

settimana dal 20 al 26 luglio

Settimana conclusa bene anche se venerdì sulle ripetute da 1 km il recupero previsto di 400 mt in 2' è stato sostituito con 2' da fermo. Faceva troppo caldo.
Domenica mattina invece il lungo è andato bene con una prima metà lenta ed una seconda in progressione.

21/07 - 30' risc + interval Training 200 mt in 42" - 200 mt in 60" x 4 km + 10' scarico


22/07 - 1h CL


24/07 - 20' risc. + interval Training 1000 mt in 4'00" - 400 mt in 2' x 8 volte


26/07 - 1h 50' / 2h' Lungo


Qui sotto una strana versione di "Mother" dei Pink Floyd cantata da Roger Waters e Sinead O'Connor

9 commenti:

Andreadicorsa ha detto...

Grande Stefano, avere voglia di correre e di fare allenamenti importanti è una cosa molto bella... Cosa stai preparando?

GIAN CARLO ha detto...

Notevole hai fatto 25km in una giornatina bella calda... ora puoi tutto

Stefano ha detto...

@ Andrea
Sto preparando la Maratona di Carpi.
Speriamo bene.

@ Giancarlo
Vedo cha anche tu corri regolarmente e quindi sai quanto caldo c'è in questi giorni. Comunque la mattina presto è meglio del pomeriggio. Dopo la figura di m... della mezza notturna ne ho0 di strada da fare. Grazie dell'incoraggiamento. a presto.

the yogi ha detto...

ti capisco... de sti tempi preparare una maratona e più che stoico: sfiora il sadico autolesionismo! :D

Stefano ha detto...

@ The Yogi

Ho sottovalutato il problema quando ho preso la decisione. Adesso me ne rendo conto ma è troppo tardi. Posso solo continuare per non buttare via il mazzo che mi sono già fatto. Resistere, resistere, resistere.

Anonimo ha detto...

stai in piena forma!
r.waters sta spesso a rio de janeiro dove ha costruito una scuola per bambini poveri... a dire la verità un po' in contrasto con "the wall", come la tv brasiliana gli ha fatto notare...
luciano er califfo.

Stefano ha detto...

@ Califfo
I "Luciani" sono bravi allenatori. Anche quello che mi prepara il programma d'allenamento per questa avventura si chiama Luciano. A questo punto penso che il nome sia legato a persone che ci capiscono di atletica, corsa in particolare.
Ho sempre un bel ricordo della cena e della tua spiegazione della società matriarcale brasiliana. Molto illuminante sui preconcetti che mi ero formato non conoscendo il posto e la mentalità.

Anonimo ha detto...

nelle telenovelas (la vera chiesa brasiliana) è pieno di donne mogli di X che si fanno mettere incinte da Y: il matriarcato estremista!
ma quali erano i tuoi preconcetti? che andiamo tutti a zoccole, per caso?
er califfo.

Marco Bucci ha detto...

Bella Stefano... mi sembra che tutto fili a puntino....
Vai che sei una spada e gia' te lo dico sin d'ora : farai una grande maratona, ne sono sicuro; certe cose si annusano da lontano... credici pure tu e piu' di me !!!

@Califfo : 'aspita Roger... hai capito ?!?!
Comunque io li' ce verrei de corsa se fossi senza legami e senza bandiera... matriarcato o che cazzarola sia !!!