lunedì 26 aprile 2010

Maratona di Padova



E' finita sul Bus spazzatura.
Fino alla mezza tutto è filato liscio. Ristori perfetti, spugnaggi abbondanti. Gambe leggere e tabella tenuta in linea anche se con 2 sec. di ritardo sulla media.
Dall'ottavo al 21 km trovo due "ragazzi" che parlano e dichiarano il mio stesso obiettivo. Persone d'esperienza, con tante maratone alle spalle. Corriamo insieme per 13 km, regolandoci a vicenda l'andatura. Il tempo passa velocemente. Il primo a rallentare è il più giovane che inizia a cedere al 18°. Al 21 passo con 25 secondi di ritardo sulla tabella.
Perdo anche il secondo compagno. ( finirà in 3h e 38'.)
Penso che in fondo sono energie risparmiate e vado avanti fiducioso.
Dopo poco anch'io inizio ad avvertire un senso di debolezza che improvvisamente mi appesantisce le gambe.
La fiducia cade sotto la suola delle mizuno.
Mi sento stanco ma non riesco a capire perchè.
Visto il caldo ho sempre bevuto in abbondanza ed ho iniziato a prendere maltodestrine al 14 e al 20 km.
Troppo presto per entrare in crisi glicemica.
Troppo presto rispetto ai lunghi precedenti.
Troppop presto per avvertire gli effetti del caldo.
Le gambe non andavano più.
Fino al 25° ho tenuto poi mi sono sentito debole ed ho caracollato fino al 28 km, al 30° ero 7 min. fuori tabella a 2h 20' e senza più nessuna speranza di riuscire a correre in modo decente.
Sono passato sul tappeto del 30° km e mi sono ritirato.
Dopo poco un pulmino dell'organizzazione si è accostato al marciapiede dove ero seduto e ho aperto il portellone.
Dentro una decina di persone sedute sul pavimento. Non c'erano sedili.
Sono entrato e rimasto in piedi, incastrato tra questi derelitti come me che giustificavano in tutti i modi il loro ritiro.
Tutti avevano una buona ragione, apparentemente, ma la delusione era evidente.
Dopo un paio di km ci hanno fatto scendere e insieme a una cinquantina di altri sconfitti ci hanno caricato su un pullman della Polizia che ci ha riportati all'arrivo.
Ho riconsegnato il mio chip mentre il cronometro sul traguardo segnava 3:09:00, ho preso una bottiglietta d'acqua e me ne sono andato.
Fine.
Ma ci riproverò!

12 commenti:

Anonimo ha detto...

mannaggia... consolati che la lazio ha vinto e FORSE rimane in a.
oh, mo' arrivo a roma, è in preparazione na cena.
luciano er califfo.

Lucky73 ha detto...

Troppo caldo, bravissimo cmq e bello quel "ma ci riproverò" ....
!!!

PS magari ci vediamo al Golden Gala!

Stefano ha detto...

@ Luciano
E' un piacere sentirti.
Ci sarò. Dobbiamo continuare il discorso sulla società matriarcale. La tua esperienza, le tue scelte di vita ti danno argomenti di conversazione molto più interessanti delle chiaccherate sulle corse e gli allenamenti.

Stefano ha detto...

@ Lucky 73
Grazie del tuo generoso e amichevole commento.
Come fai a sapere del caldo? Tu c'eri??
Bravissimo per cosa??
Fammi sapere se vieni a Roma per il Golden Gala. Ce lo vediamo insieme e ti posso aiutare per avere dei buoni biglietti aggratisssss.

Marco Bucci ha detto...

Non ci sono motivi apparenti quando non riesci a trovarli, eppure c'e' una spiegazione per tutto Stefano...
E' successo pure a me e poi improvvisamente i tempi son cominciati ad arrivare ma mi e' servito quasi 2 anni...
L'allenamento non e' come con una bacchetta magica : mi alleno ed avro' subito i risultati.
Il nostro fisico li deve assimilare ed una volta fatto, i risultati arriveranno.
Fondamentale e' quel "ci riprovero'"
BRAVO !!!

Anonimo ha detto...

in cambio dei bei discorsi sulla società matriarcale, me rimedi 3 tribune m.mario per il goldengala aggratise?
er califfo.

GIAN CARLO ha detto...

Beh, sei arrivato sul traguardo sotto alle 3h e 10 e allora Champagne !
Spero che anche tu domenica tiferai Inter.

bressdicorsa ha detto...

azz mi dispiace molto stefano,ma sicuramente ti rifarai,a padova e' stata una via crucis per molti

Stefano ha detto...

@ Marco
Grazie. Il lavoro è sicuramente lungo ma questa ulteriore esperienza mi ha portato a pensare di cambiare ancora sistema di allenamento. Scientifico per quello che è possibile ma più flessibile sugli obiettivi. Meno programmazione a sei mesi e più improvvisazione sulle gare. Mi spiegherò meglio nei prossimi post.

@ Luciano
Sei troppo forte! Altrimenti non saresti sopravvissuto alle tue scelte!
I biglietti ci saranno ma insieme a te e le due ragazze brsiliane che porterai ci sarò anch'io seduto con voi.

@ Giancarlo
Non abbiamo niente da brindare ultimamente. Lo sai anche tu. Puntiamo al secondo semestre 2010 per toglierci qualche soddisfazione quest'anno.
Certo che tiferò inter, ma cerca di fare qualcosa per far comprare a Moratti anche la lazio.

@ Bress
E' stato un piacere incontrarti. Ma come sono andati poi Maurizio e il "Marines"?

Karim ha detto...

Beh, un'esperienza da fare prima o poi, quella del camion spazzatura... E sul fatto che ci riproverai, non ho il minimo dubbio!

theyogi ha detto...

certo che ci riproverai... intanto vedi di liberarti per Ven 7, non vogliamo scuse!

er Moro ha detto...

inizia a cambiare squadra e amicizie e vedrai che gli obiettivi arriveranno! :D
'zzarola Stè, me dispiace, davvero! ma ti sento carico per la vendetta!
ci vediamo al cantinone